HOME
ita | eng

Perchè fare finanza in ticino?

FUND MANAGER

Il contesto regolamentare elvetico in materia di gestione di fondi alternativi è allineato e paragonabile sia dal punto di vista della struttura che dei contenuti a quelli europeo e statunitense

Tutti gli operatori devono svolgere la propria attività nel rispetto la legge di riferimento per i gestori di fondi, ovvero la Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale (LICol) e la relativa Ordinanza sugli investimenti collettivi (OICol). A questa si aggiungono la Legge federale contro il riciclaggio di denaro (LRD) e, in alcuni casi, la legge cantonale sull’esercizio delle professioni di fiduciario (LFid).

LiCol

OlCol

LRD

LFid

Chiunque gestisce, custodisce o distribuisce a investitori non qualificati investimenti collettivi di capitale necessita di un’autorizzazione da parte della FINMA. Sono esclusi i gestori i cui investitori sono qualificati e che gestiscono valori patrimoniali inferiori ai 100 milioni di franchi (se sono asset liquidi incluso l’effetto leva) o 500 milioni di franchi (se sono asset liquidi escluso l’effetto leva).

Gli investimenti collettivi di capitale esteri distribuiti unicamente a investitori qualificati non necessitano di alcuna approvazione, ma devono adempiere a determinati requisiti. La distribuzione in Svizzera o a partire dalla Svizzera di investimenti collettivi di capitale esteri a investitori non qualificati necessita dell’approvazione preventiva della FINMA.

Il regime fiscale cui è sottoposto un gestore di fondi Hedge varia in funzione di come è strutturata giuridicamente la sua attività. La notevole flessibilità del “Sistema Ticino” consente al nuovo contribuente di entrare in contatto con l’Autorità Fiscale e valutare la propria posizione contributiva determinando una soluzione ad hoc in accordo tra le parti.



Perché Ticino?

Quasi 200 anni di tradizione finanziaria


Nata nel 1833 la piazza finanziaria ticinese ha alle spalle una solida tradizione finanziaria tanto da consentire ai numerosi operatori del settore di agire in un contesto in cui sono presenti competenze sia professionali che tecniche in grado di supportare adeguatamente il proprio business.

Presenza di investitori privati e istituzionali


Il pubblico di investitori privati ed istituzionali attivi sulla piazza ticinese garantisce la possibilità di avere a che fare con partner preparati e interessati a diverse tipologie di investimento, senza dimenticare la vicinanza dell’Italia quale potenziale bacino di nuovi clienti.

Circa 200 operatori presenti


Sono quasi 200 gli operatori presenti sulla piazza finanziaria ticinese e impegnati direttamente o indirettamente nella gestione di fondi tradizionali e alternativi: numeri importanti e in crescita a testimonianza della vivacità di questo comparto.