HOME
ita | eng

Perchè fare finanza in ticino?

COMMODITY TRADING

Non esistono particolari autorizzazioni necessarie per chi vuole operare in questo settore o limitazioni sulla tipologia di società da utilizzare per lo svolgimento delle attività di trading.

La forma giuridica più utilizzata è la Società Anonima (SA), società di capitali che necessita per la costituzione di un capitale sociale minimo di 100’000 franchi di cui solo il 20% o 50’000 franchi devono essere liberati.

Le società di trading, considerando che molte attività svolte sono di tipo estero su estero, possono essere considerate come delle società ausiliarie ed essere quindi assoggettate ad una tassazione più favorevole. La notevole flessibilità del “Sistema Ticino” consente al nuovo contribuente di entrare in contatto con l’Autorità fiscale e valutare la propria posizione contributiva determinando una soluzione ad hoc in accordo tra le parti.



Perché Ticino?

Centro internazionale per il trading dell’acciaio che costituisce ormai il 2% del PIL cantonale


Con 70 aziende attive nel settore e 1'000 persone impegnate direttamente e indirettamente il Commodity Trading ticinese costituisce una componente rilevante per l’economia locale, pari al 2% del PIL.

Solide competenze di trade finance e rete di professionisti specializzati a supporto


La piazza finanziaria ticinese garantisce competenze e servizi in materia di trade finance ad ogni livello (garanzia delle operazioni, finanziamento del commercio di materie prime, attività ordinarie, ecc.) oltre a professionisti in grado di fornire consulenze su tematiche giuridiche e fiscali a livello globale.

Supporto della Lugano Commodity Trading Association (LCTA)


Nata nel 2010, la LCTA, è un’associazione senza scopo di lucro i cui obiettivi principali sono il rafforzamento del settore, la formazione ad hoc, lo sviluppo di servizi accessori nonché l’instaurazione di rapporti collaborativi con le autorità locali.